La cultura pop e il potere di rappresentare le persone di Latinx a New York City

Cultura

'Sono diventato profondamente consapevole del fatto che il luogo in cui mi sono trasferito non si è riflesso accuratamente nei film e nei programmi TV che ho visto dopo la scuola'.

Di Karla Rodriguez

morts de nuit de bal
15 ottobre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Illustrazione di Liz Coulbourn, Foto: Collezione Netflix / Courtesy Everett, Collezione Columbia / Courtesy Everett.
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Per il Latinx Heritage Month, Teen Vogue ha creato una serie di storie legate alla cultura pop per evidenziare le complesse narrazioni all'interno di una comunità che ha contribuito al tessuto della cultura americana. In questo pezzo, la scrittrice Karla Rodriguez scrive di come la cultura pop non riflettesse la sua realtà a New York City quando si trattava della comunità di Latinx.



Dopo essermi trasferito dall'Ecuador, la parte più spaventosa del mio primo giorno di scuola negli Stati Uniti non era conoscere la lingua. Ma quando entrai in classe, rimasi piacevolmente sorpreso di trovare altri bambini che mi assomigliavano, che parlavano come me e capivano quando parlavo con loro in spagnolo. Dato che provenivano da altre regioni dell'America Latina, avevano accenti diversi dai miei, ma parlavano la mia lingua. Per finire, la mia insegnante, la signora Diaz, era anche cubana. Compresi rapidamente che esistevano altri Latinx nel mio nuovo mondo e che erano intelligenti, realizzati e di successo.

Per abituarmi alla cultura americana e conoscere meglio l'inglese, ho assorbito musica, programmi TV e film. Ho consumato così tanto Disney Channel, MTV e Nickelodeon che è stato facile per me partecipare alle conversazioni che i miei compagni di classe stavano avendo sulla cultura pop. Ma alla fine mi sono reso conto che il contenuto che ho visto voracemente differiva dalla mia realtà quotidiana vivendo a New York. Sono diventato profondamente consapevole che il luogo in cui mi ero trasferito non si rifletteva accuratamente nei film e negli spettacoli televisivi che ho visto dopo la scuola. Ho faticato a trovare spettacoli che mi facessero sentire come se non fossi solo nella mia esperienza di immigrato o che rappresentassero accuratamente le persone che conoscevo.

Ho cercato un volto familiare nei miei film e sitcom preferiti solo per apparire vuoto. Nella rara occasione in cui ho visto una Latina in uno spettacolo o in un film, mi è sembrato che il ruolo dipendesse da stereotipi dannosi. A me sembrava che Hollywood volesse rappresentarci solo come cameriere, criminali, aiutanti esotificati o eccessivamente sessuali. Dov'erano i personaggi in carne e ossa che mi ricordavano le persone intorno a me?

Sebbene le esperienze che ho avuto nella mia nuova scuola abbiano mostrato la varietà all'interno della comunità Latinx di New York City, i programmi televisivi e i film che ho visto non sono riusciti a riflettere la diversità che esisteva intorno a me e in tutto il mondo. Mi chiedevo come la gente di Hollywood e dietro le quinte non potesse catturare ciò che stavo vedendo nella mia vita di tutti i giorni.

de bons lisseurs pour cheveux bouclés

Anche se ho trovato amici che parlavano la mia lingua il primo giorno di scuola, mi ci sono voluti anni per vedere qualcuno a Hollywood che mi faceva sentire come se esistessero altre persone come noi. La prima volta che ti vedi rappresentato in un film o in uno spettacolo è un momento che ti accompagna per tutta la vita. Per me è successo quando ho visto il film del 2005 Hitch. Per la prima volta da quando vivevo negli Stati Uniti, ho riconosciuto un personaggio che mi ha mostrato le possibilità di quello che potrei essere: Eva Mendes ha interpretato il ruolo di Sara Melas, tenace editorialista di gossip per un giornale di New York City. Era anche l'interesse amoroso per il personaggio principale, Alex Hitch, interpretato da Will Smith.

Eva è di origini cubane, quindi vederla come la protagonista di una commedia romantica, un personaggio che era anche uno scrittore a New York come volevo essere, mi ha cambiato la vita. Era la prima volta che vedevo una donna latina con una carriera fiorente, uno splendido appartamento a Manhattan, che aveva uno stile di vita seducente come le donne in Sex and the City. Guardarla mentre beve un martini con la sua migliore amica in un locale notturno chic mi ha assicurato che era possibile per le donne che assomigliavano a me ottenere un tale glamour. Il personaggio di Eva mi ha fatto sentire come se i miei obiettivi e i miei sogni potessero essere realizzati.

Annuncio pubblicitario

Durante i primi anni '00, due dei ruoli di Jennifer Lopez hanno lasciato un segno su di me: Il pianificatore di nozze e Cameriera a Manhattan. La prima era molto più riconoscibile: era guidata, laboriosa e un go-getter. La presa? Il suo personaggio era italiano. Questo mi ha inviato un messaggio che, a quel tempo, nemmeno una delle latine più famose al mondo poteva interpretare un ruolo raffigurante una latina prospera e di successo. Nel frattempo a Cameriera a Manhattan, il suo personaggio era in realtà Latinx. Ma a me sembrava che dovesse interpretare una cameriera che era anche una mamma single, perpetuando stereotipi sulle donne di Latinx, per rappresentare la sua gente sul grande schermo. Non c'è nulla di sbagliato nei lavori di servizio, ma è importante per i giovani vedere un'immagine delle altezze che possono raggiungere in futuro.

Man mano che crescevo, ho iniziato a guardare serie basate a New York City, tra cui Sex and the City, Amici, Seinfeld, e Ragazze. Erano spettacoli che mi piaceva guardare, ma una cosa era chiara: erano inaccurati e inautentici alla mia esperienza in città. La mancanza di diversità negli spettacoli basati sul melting pot del mondo era così evidente che sembrava che fosse stato fatto apposta. Non puoi fare un passo a Manhattan, nel Bronx, a Brooklyn o nel Queens e non imbatterti in latini. New York ha il maggior numero di residenti nati al di fuori degli Stati Uniti - l'ufficio del sindaco degli affari immigrati ha riferito nel 2019 che la città ospita 3,2 milioni di immigrati. E secondo i dati del censimento del 2018, il 29 percento della città si identifica come ispanico o latino.

Spettacoli come Amici e Sex and the City ruotava attorno a un gruppo di giovani che vivevano la loro vita a Manhattan, ma raramente, se non mai, includevano personaggi di Latinx. Si sono concentrati principalmente su parti della città che sono per lo più frequentate dai bianchi. Favoloso come Carrie Bradshaw, non ha mai avuto senso per me come una Manhattan senza Latinx sia fondamentalmente un personaggio; l'esclusione dei Latinx nello show era così evidente che per me era quasi ridicola. Amici sembra ancora un po 'insipido e ci sono altri problemi con la serie amata. Sembrava che questi spettacoli fossero più glamour e attraenti, una grande parte della cultura di ciò che è veramente vivere a New York, circondata da persone di tutte le culture, ha dovuto essere cancellata.

I Latinx sono parte integrante di questo paese ed è tempo che Hollywood se ne accorga. Il pubblico di Latinx acquista i biglietti per il cinema a un tasso superiore rispetto a qualsiasi altro gruppo di minoranza, secondo un rapporto della Motion Picture Association of America, eppure continuiamo ad essere ampiamente sottorappresentati nei film. L'MPAA ha anche riferito che i Latinx rappresentano il 18 percento della popolazione negli Stati Uniti e acquistano il 24 percento dei biglietti per il cinema, ma gli attori di Latinx sono raramente visti nei film che amiamo guardare. Un recente studio condotto presso la University of Southern California ha rivelato che tra i primi 100 film di incassi degli ultimi 12 anni, solo il 3% era guidato da un attore di Latinx. Lo stesso vale per la televisione. Come Gina Rodriguez ha ricordato al mondo durante le sue '73 Domande 'con Voga: 'Nel 2016, solo un 5,8 per cento dei ruoli orali è stato recitato da un latino in film e televisione'.

Annuncio pubblicitario

Negli ultimi anni si sono registrati progressi poiché i mondi televisivi e cinematografici hanno fatto uno sforzo per essere più inclusivi. Netflix di Qualcuno eccezionale è stato rilasciato ad aprile, dopo la vita di una giovane scrittrice di musica che vive a New York, interpretata da Gina Rodriguez. Anche se il background razziale del personaggio non è stato menzionato direttamente nel film, vedere Gina assumere il ruolo mi ha ricordato esattamente come mi sono sentito a guardare intoppo Quando ero più giovane. Ora che sto vivendo quella vita, a volte mi chiedo se avrei intrapreso la carriera di scrittore se Eva non fosse stata scelta per quel ruolo nel 2005.

La vittoria di Jharrel Jerome agli Emmy per Quando ci vedono era anche necessario per i latini che vivevano a New York. Rappresenta la città di New York che conosco; mi ricorda i miei ex compagni di classe e amici, e le persone che vedi quando sali in metropolitana. L'aspetto più ammirevole della rapida ascesa alla fama di Jharrel è il modo in cui fa ogni sua mossa pensando alle sue radici. Durante il suo discorso agli Emmy, l'attore domenicano ha parlato del Bronx e, mentre parlava con la stampa, ha fatto sapere al mondo di essere un afro-latino che spera di aprire le porte ad altri come lui. È il futuro e spero che lui e gli altri attori di Latinx continuino ad essere un esempio per la prossima generazione e mostrino loro che meritano di sentirsi visti, dentro e fuori dallo schermo.

méchante fête des filles

Ci sono un gran numero di bambini di Latinx e un pubblico di giovani adulti che meritano di vedersi nei film e nei programmi che guardano. È magico quando riconosci parti di te e della tua cultura ritratte sullo schermo e tutti dovrebbero avere questa opportunità. È giusto che i giovani che vivono in diverse città come New York vedano i loro mondi accuratamente riflessi nei media. Alle persone che sono abituate alla diversità e alle ricche esperienze che ne derivano non dovrebbe essere negata la possibilità di riconoscere una parte di se stessi nei film o nei personaggi televisivi, e nemmeno il resto del mondo. È più probabile che mi sintonizzi su uno spettacolo o un film in cui i personaggi mi fanno sentire visto, capito e meno solo - quando le nostre storie contano.

Relazionato: Le persone di Latinx hanno aiutato a costruire il mondo dei fumetti, mentre spesso venivano lasciati fuori dalle pagine